So che il nuovo anno è già iniziato da ben quattro giorni e forse per gli auguri è un pò tardi, ma converrete con me che tutte queste feste hanno portato via un pò di tempo alle vie telematiche. Almeno da me è stato così, ma non mi lamento perchè un pò di distacco dal pc ci vuole ogni tanto... che il pc non me ne voglia!

Comunque ecco a voi uno stralcio della nuova recensione, fresca fresca di stampa <3

 

 

 

Titolo: Il Branco

Autore: Andrea Presenti alias Lo Scribacchino come youtuber

Genere: thriller - psicologico

Caratterisiche: 254 pagine - disponibile in cartaceo e digitale

Trama: Erika è alla ricerca di sua sorella Jessica, scomparsa dopo essersi unita a un gruppo terroristico di liberazione animale: Il Branco. Questa ricerca la condurrà al diario di Druido, il ricercato numero uno del paese. Un thriller psicologico che affronta le contraddizioni tipiche dell'uomo, prima fra tutte la definizione di Bene e Male.

 

 

 

Recensione della Tana:

 

Oggi vi parlo di un romanzo che ho avuto il piacere di leggere prima della sua uscita. Diciamo che sono stata tra i fortunati che hanno potuto assaporare le sue pagine prima di altri. Ma non per questo dovrete esserne gelosi, lettori della Tana, perché ora è possibile acquistarlo anche per voi! Difatti è uno di quei libri che vi consiglio con tutto il cuore. Credo che possa piacere a molti degli utenti che passeranno di qui ^-^

Il Branco, questo il titolo di questo romanzo, è classificato come thriller psicologico. Si presenta come una storia contornata da delle note calde di avventura e dà quelle note fredde dettate dalla paura e dai meandri più nascosti della nostra mente. Ci sono dei posti che sarebbe meglio non visitare mai perché ciò che ne uscirebbe fuori – volente o dolente – sarebbe il nostro vero io. A far uscire fuori la nostra personalità di solito è qualcosa di scatenante per noi, un motivo che ci lega allo scorrere delle persone che vediamo dalla nostra finestra e di cui fino a quel momento non importava niente. Altre volte si è trascinati in un vortice di tensione e grandi decisioni, come accade al protagoniste de Il Branco, Lucio Agricola, insensibile fino a un dato momento dell’acqua che scorreva sotto certi ponti. Lucio si rende conto di non essere padrone della propria vita quando questa si trova a contatto con quella di altre persone...

 

VAI ALLA RECENSIONE...