Cosa potrebbe accadere se i simboli cuori e picche entrassero a far parte di un titolo di un romanzo? Romantico per giunta? Angelica Cremascoli ha donato al re di picche e alla regina di cuori un gioco solo loro ma allo stesso tempo aperto a chi ha voglia di abbracciarli tramite la loro lettura e conoscenza! Un vulcano di passione la nostra Engie, un grande cuore Heart... dove il nome è già tutto un programma! 

Se quel che vi serve è immergervi in un romanzo in cui all'amore si alternano valori, vere conversazioni, stimoli, dubbi e paure... siete nel posto giusto. Cosa vi resta da fare? Cliccare su questo link!

 

Trama: Los Angeles, California. La culla dei sogni, il seno a cui gli artisti impavidi e temerari si attaccano per succhiare fama e successo, l'abbraccio persuasivo della seduzione. È qui che Engie Porter, ballerina eclettica e donna paralizzata dalla paura d'amare, incontra un temibile futuro, riflesso negli occhi celesti e appassionati di Derek Heart. Con un risveglio turbolento, Engie cerca di sottrarsi ai tranelli della vita, malgrado il destino, incarnatosi in Brenda "Brownie" Brandi, la diva, la super star, la regina dello showbiz, colei che aleggia sulla storia, ne muova sfacciatamente le fila. Una storia d'amicizia, d'amore, d'orgoglio; un duello di menti e di cuori, coinvolti nell'aspra battaglia per la reciproca conquista. Riuscirà l'amore a farsi di nuovo strada nel cuore di Engie Porter?  

 

 

Recensione delle Tana:

 

‘Il re di picche e la regina di cuore’ è un libro edito dalla casa editrice Triskell Edizioni. Ho avuto già durante la mia tesi di laurea il piacere di avere a che fare con questa realtà editoriale e posso dire di essermi trovata a parlare con persone gentili e capaci. Perciò non è stata una sorpresa scoprire, a suo tempo, che Angelica Cremascoli avesse deciso di pubblicare il suo manoscritto proprio con loro.

Appena ho avuto il romanzo tutto per me e ho avuto il tempo, seguendo i ritmi della Tana e della vita reale, di leggere e ho iniziato a leggerlo, l’ho mangiato in pochissime ore. Credo che sia scritto in uno stile semplice e lineare allo stesso tempo. Certo in alcuni punti mi sono fatta delle domande ma è normale che quesiti e dubbi nascano durante una lettura, il bello della nostra esistenza è che non siamo tutti uguali e una stessa soluzione, di un problema o stilistica, può apparire perfetta a una persona e incerta a un’altra. Facendo un esempio di questo romanzo specifico potrei riferirmi alla decisione dell’autrice di mettere in alcuni capitoli dei titoli mentre in altri di lasciare solo il numero… sono abituata a uno stesso format all’interno di un romanzo perciò, con curiosità, chiedo ad Angelica – potrai rispondermi se vuoi nei commenti qui sotto – a cosa è dovuta questa scelta. In realtà ho le mie teorie, una di queste è il...

 

 

CONTINUA A LEGGERE PER ENTRARE NEL MONDO DI ENGIE