Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Titolo: Orpheus

 Autore: Diana Mistera

Genere: romantico-gotico

Caratteristiche: 304 p. formato ebook e cartaceo. Il primo di una trilogia.

Trama: Un romanzo Gothic Romantic che catturera i sogni ed i desideri del lettore. Lo trasportera in un mondo fantastico, oscuro, misterioso e mistico. Seguite Geena ed Orpheus nella loro avventura. Orpheus e il primo capitolo di una trilogia.

 

 

 

Recensione della Tana:


Da sempre la musica ha un ritmo così travolgente che ci entra dentro e spesso non riesce più a uscire. Le sette note hanno un potere così grande, indipendentemente dal genere, che una volta assuefatti alla loro melodia, è difficile farne a meno. E’ questo il caso di Geena, ragazza studiosa e non troppo sicura di sé, che trova nella musica una sfogo, una ragione per andare avanti e un modo per rifarsi gli occhi ogni volta che è giù di morale. [Rifarsi gli occhi -> *.*]

La sua band preferita sono gli Orpheus, nome che nasce dal componente più importante della band per Geena, Orpheus. E’ qui interessante come Diana, l’autrice, faccia scendere pian piano dal piedistallo il grande musicista, ma lo lasci appassionante agli occhi della protagonista. Il tutto senza scendere troppo nell’ovvio e nello scontato. Anzi, man mano che si andrà avanti nella storia, gli stessi accadimenti di ambientazione gotica misti a fantasy, faranno immergere il lettore in questo nuovo mondo, il tutto partendo da una rockband. Non si dovrà dimenticare che 'Orpheus' è il primo libro di una trilogia.

Sono certa che molti di voi, lettori e non, abbiate un idolo, musicale o meno, e che il sogno di incontrarlo spesso tormenti le vostre notti. A volte questi sogni possono diventare realtà e questo Geena lo sa. Direi che potrebbe insegnarvi a fidarvi di più di voi stessi e a non smettere mai di credere in ciò che potrebbe essere! Non è tanto il sogno realizzato a colpire chi legge, comunque, quanto il cambiamento che si intravede nella protagonista. Cambiamento che Diana Mistera, l’autrice, è un grado di far percepire al lettore tramite un focus sempre più stretto su Geena, emozioni, paure e desideri. E la musica, nonché Orpheus, hanno un compito difficile ma realizzabile, quello di farla sentire nuovamente viva e innamorata.

 

Se guardo l’opera di Diana focalizzandomi sulla struttura in cui mi è stato presentato - forse ora in commercio c’è una versione diversa - devo subito dire di come il testo non sia giustificato. Purtroppo questo rende la lettura un po’ meno scorrevole. Se il testo è in equilibrio con la pagina su cui si trova, allora, la lettura stessa scorre senza impicci, ma se anche nella struttura qualcosa non va, questa non mi scorre. Con questo non sto dicendo di non essere giunta alla fine, anzi prima di scrivere una qualsiasi recensioni leggo tutto il romanzo che mi si sottopone. Per chi non lo sapesse, un testo giustificato è quel testo che sia a sinistra che a destra ha la fine delle righe pareggiate, un po’ come le mie recensioni e/o articoli. Naturalmente ci saranno anche delle frasi non alla stessa lunghezza delle altre ma queste saranno poche rispetto alle rientranze che ha un testo non giustificato.

[Ribadisco come questo concetto, della lettura scorrevole o meno, è oggettivo nella regola ma soggettivo nelle conseguenze]

 

Ritornando alla storia, vorrei aggiungere di come sia rimasta colpita, positivamente, dalla descrizione delle emozioni di Geena al concerto degli Orpheus. Mi riferisco a una scena iniziale del libro, si trova al primo incontro tra Geena e Orpheus.
Ciò che Diana scrive si avvicina moltissimo a ciò che potrebbe davvero accadere in un qualsiasi concerto reale e questo per me è importante. Anche la storia d’amore che poi si rivelerà essere il fulcro del libro non è, come a volte capita, infondata ma ha un suo perché.

Spero che Diana Mistera possa leggere questa recensione e dire cosa ne pensa. Alla prossima!

 

 

-Hanna McHonnor

 

 

 

Commenti   

0 #2 La Tana 2016-04-23 12:27
Cia Diana, sono molto felice quando vedo che le autrici poi mi lasciano un commento alla recensione. Piacerebbe anche a me leggere il secondo volume :D Ci sentiamo in fb :P

-Hanna M.
Citazione
+1 #1 Diana Mistera 2016-04-19 14:27
Grazie per questa belle recensione. La ritengo una fra le più belle, perché mi fa capire che il libro è stato letto fino alla fine.
Mi dispiace che il testo non sia giustificato e devo dire che sei stata la prima a farmelo notare. Una cosa che dovrò tenere presente.Avendo scritto ed editato la storia da sola, devo confessare, che non so davvero come fare un testo giustificato con Open Office. Ma troverò il modo di imparare a farlo.
Grazie di nuovo per lo spazio che mi hai dedicato e spero che leggerai anche il secondo volume della saga. ;-)
Diana
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna