Se amate i romanzi thriller, capitoli peini di suspence, spie, azione e pure un pò di romanticismo... non troppo ovvio (xD)... state attenti a questo progetto di Francesca Rossini. Cliccate sotto su 'continua a leggere' per sbirciare l'intera mia recensione. Buona lettura wink

 

Trama: 1983. Un enigmatico agente dell'intelligence americana: Clay Nathan Hobbs, nome in codice Blue Shadow, coinvolge l'infermiera Leila Lane in una rocambolesca avventura in Europa sulle tracce di un agente del kgb, Egor Vinogradov, che ha un grosso conto in sospeso con lui. La comparsa in scena dell’agente segreto Rebecca Doyle, complicherà rapporti tra i protagonisti.
Il terzetto dovrà tenere a bada i sentimenti per sventare un complotto ideato dallo spionaggio sovietico e la minaccia di conflitto atomico.  

 

Recensione della Tana:

 

Attenti… guardatevi alle spalle e se vedete cose strane, scappate. Correte fino a che non sentite di essere al sicuro e mi raccomando non aiutate aitanti uomini con occhi chiari il cui nome inizia con la C. (nome in codice Blue), senza prima aver firmato un contratto per l’autoconservazione della vostra persona.
Ora, che ho detto questo, voi penserete che sia impazzita di colpo o che abbia perso la ragione (come se ci fosse differenza tra le due cose) ma in realtà sono ancora scossa dal libro thriller che ho letto per me e per voi: Phoenix – Operazione Parrot. Dico di essere scossa perché nel suo romanzo, primo di una trilogia, Francesca Rossini riesce a trasportare il lettore dentro al mondo creato per i suoi personaggi, un mondo non diverso dal nostro, pieno di spie, megalomani, corse contro il tempo e torture. Il suo è un thriller che lascerà con il fiato sospeso e che alla James Bond farà sterminio di cattivi.

Phoenix non è un’auto pubblicazione, ma una pubblicazione con casa editrice. Come dicevo poc’anzi è una trilogia ed è solo il primo volume della storia ideata da Francesca Rossini.

 

 

CONTINUA A LEGGERE...